2 febbraio 2014

Patate boulangere (zuppa di patate e cipolle al forno)

Le patate boulangere sono un piatto tipico francese a base di patate tagliate sottili, cipolle e brodo vegetale. Praticamente è una zuppa densa con una consistenza molto gradevole, croccante in superficie e morbida dentro.



Rustico e gustoso, questo piatto è facilissimo da preparare ma un po' lungo da cuocere (un'ora di forno). Io l'ho rivisitato aggiungendoci della paprika, delle erbe miste ad aglio, il vino bianco e la noce moscata.

La cosa fondamentale di questa ricetta è il taglio delle patate, che devono essere molto sottili (non più di 2 mm), per questo consiglio di utilizzare una mandolina (quell'aggeggio bianco con la lama obliqua che si vede nelle foto successiva, si trova anche nei supermercati un po' forniti o nei casalinghi) o l'affettatrice. Se invece siete capaci di farlo con il coltello, buon per voi!
Per la cottura, l'ideale sono delle pirottine (o cocottine) da forno, una per ogni persona. Devono essere alte e strette. Altrimenti si può usare una teglia unica (l'importante è che sia alta), anche se questo poi rovina l'effetto estetico quando la zuppa deve essere servita.



Ingredienti

  • patate a pasta gialla. La quantità dipende dalla dimensione delle pirottine. L'ideale è cominciare ad affettare un paio di patate, vedere quante ne servono per fare quattro o cinque strati, poi regolativi di conseguenza
  • cipolle rosse e bianche; anche qui, la quantità dipende dal numero degli ospiti, affettatele di volta in volta
  • brodo vegetale (va benissimo anche quello già pronto), diciamo 1 litro x 4 persone
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • paprica
  • un trito di erbe (timo, maggiorana, rosmarino e salvia) e aglio
  • pepe
  • noce moscata
  • sale
  • olio evo

Preparazione

1) Tagliare le patate a fette molto sottili di circa 2 mm

2) Ungere le pirottine d'olio e fare un primo strato di patate, disponendole in modo che coprano bene il fondo


 3) Salare e mettere un po' di fettine di cipolle (potete anche ricoprire completamente le patate se volte in sapore della cipolla più intenso) e cospargere di paprika

4) Fare un altro strato di patate e cipolle, salare e cospargere del trito di erbe e aglio

5) Fare ancora uno strato di patate e cipolle, salare e questa volta abbondare di pepe

6) Coprire con l'ultimo strato di patate e cipolle, salare, grattugiare un po' di noce moscata, bagnare con un paio di cucchiai di vino bianco e aggiungere brodo fino a circa 2/3 della pirotta. Guarnire con un rametto di rosmarino e condire con un filo d'olio EVO


7) Preriscaldare il forno a 220° per 10 minuti, nel frattempo fare una specie di coperchio con la stagnola per coprire bene le pirotte



8) Quando il forno è caldo, infornare e cuocere per 30 minuti con la stagnola, poi toglierla e cuocere per altri 30 minuti, fino a che non sono dorate in superficie.







Nessun commento:

Posta un commento